Successo per Girani e Hasancic che si aggudicano il terza del Country Club Voghera

Renzi Ceramiche: piastrelle, pavimenti e rivestimenti a Piacenza Renzi Ceramiche opera anche a Pavia e provincia per la fornitura di piastelle e pavimenti

Un torneo veramente emozionante e dall’altissimo profilo qualitativo, in cui, i veri protagonisti, sono stati i giovani. Stiamo parlando del terza categoria giocato al Country Club Voghera. Due i tabelloni, 83 iscritti nel singolare maschile, 24 partecipanti nel singolare femminile, hanno visto soprattutto molti under arrivare verso le fasi finali. Questo è sicuramente il dato più interessante: nei quarti maschili 4 erano under (di cui 2 in semifinale), nei quarti femminili addirittura 5 (di cui 3 in semifinale).

Partendo per cavalleria dalle donne i percorsi delle due favorite, accreditate delle rispettive prime teste di serie, non hanno affatto tradito i pronostici. Così le semifinali. Lucrezia Piana, 3.1 TDS N°1 dello Sporting Milano 3, ha vinto 6/1 6/2 su Lucrezia Nicolai, 3.4 dell’Oltrepò Tennis Academy. Sabina Hasancic, 3.1 TDS N°2 della Canottieri Nino Bixio, si è imposta 6/0 6/3 contro la pari classificata Arianna Mariani del Tennis Stradivari di Cremona.

Il torneo femminile ha visto quindi una finale tra minorenni in cui a sorpresa la più giovane, la under 14 Hasancic, ha avuto la meglio sulla under 16 Piana. Sabina appena quattordicenne è dotata di un tennis decisamente efficace e potente, evidenziato dal 6/1 del primo set in cui Lucrezia si è trovata spiazzata dalle bordate della piacentina. Nel secondo set la regolarità della Piana ha “raddrizzato” il match, situazione che dopo un primo set così dominato non era affatto semplice, ma Sabina è comunque riuscita a mantenere il distacco e a chiudere 7/5. Veramente un piacere vedere le due finaliste, apprezzate anche dal pubblico che, diviso dalla contemporaneità delle due finali, era affascinato dal bel gioco di Sabina e Lucrezia.

Nel torneo maschile, vista la grande la partecipazione, non era affatto semplice pronosticare il vincitore. Alle fasi finali si è presentata la testa di serie numero 1, il giovane neo acquisto del CC Voghera Lorenzo Brembilla (3.1 under 18), inciampato però nei quarti contro il cremonese Nicolò Garati, anche lui under 18, che in un match a fasi alterne ha visto quest’ultimo imporsi 6/3 1/6 6/2. Altro quarto quello tra il piacentino del Tennis Borgotrebbia Davide Corbellini, vincitore sul beniamino di casa Alessandro Zucchi per 6/1 6/4. Nella parte basa del tabellone il talentuoso under 16 Lorenzo Paolini, 3.3 dello Junior Tennis Milano (circolo che ha portato diversi iscritti di grande valore), ha vinto contro l’alessandrino Lorenzo Molina 6/2 6/4. Infine l’altro vogherese targato TC Garbin, Mattia Girani, ha avuto la meglio 6/0 6/2 sull’under 16 Achille Ciocca, proveniente da ottimi match ma che contro Girani non è riuscito a finalizzare i seppur ottimi scambi, e il punteggio infatti non rende merito a seppur bellissimo incontro. In semifinale il match più tirato è stato senza dubbi quello tra Davide Corbellini e Nicolò Garati finito 6/3 4/6 6/4 per Corbellini. Nell’altra semi, stessa sorte di Ciocca per Lorenzo Paolini contro Mattia Girani 6/0 6/2. Anche qui è stata l’esperienza di Mattia, senza mai prevaricare l’avversario, a definire che i games li portava a casa lui.

Arrivati alla finale del maschile, Davide Corbellini e Mattia Girani hanno dato spettacolo. Veramente un bel tennis che il numerosissimo pubblico ha veramente apprezzato. Match dall’incerto pronostico, ha visto il 23enne Corbellini cercare il punto debole di Girani sin dall’inizio. Mattia ha però in ogni momento ha dimostrato sempre di avere il piano b, con soluzioni e variazioni efficaci. 6/4 6/4 lo score finale per Mattia, che verso la fine è stato più volte accasciato per principi di crampi che però non l’hanno mai bloccato. Per Mattia una bella soddisfazione quella di alzare il trofeo davanti agli amici che da sempre lo vedono tra i protagonisti del tennis pavese, lui che già seconda categoria (best ranking 2.4) è nato e cresciuto nel vogherese.

Le premiazioni, sono state tenute dalla presidentessa Patrizia Rana e dal Giudice arbitro Claudio Puglisi che ha dato merito ai protagonisti attraverso una dettagliatissima presentazione. Naturalmente non sono stati dimenticati nelle citazioni il “deus ex machina” Stefano Montalba e il fidato collaboratore Maurizio Nardi. Validissima la conduzione del torneo da parte di G.A. Puglisi che, in ogni match, ha dettagliatamente spiegato il protocollo covid, grantendo una manifestazione sicura e corretta dal punto di vista comportamentale.

Infine il pubblico e i giocatori sono stati invitati a non mancare all’appuntamento clou della stagione quando il 29 agosto prossimo si ripeterà l’Open singolare maschile e femminile che nel 2019, grazie l’impegno sia finanziario che organizzativo del CC Voghera, è stato per numerosi professionisti dotati di classifica ATP e WTA una piacevolissima sorpresa e a cui anche quest’anno non rinunceranno. Insomma grandissimo tennis!!!

Di seguito la gallery dell’evento:

COMMENTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.