Magri si aggiudica l’Open dell’AMP. Sorpresa del torneo: Alessandro Cassiani

Da sinistra: Magri, Gianfreda, Cassiani, Najera
Questo articolo è presentato da:

Il torneo Open della Motonautica Pavia si è concluso ieri con la vittoria del milanese Matteo Magri che, accreditato della testa di serie numero 1, ha mantenuto i favori del pronostico.

Jorge Jesus Najera premia il vincitore Matteo Magri

Un torneo, quello dell’AMP, che ha risentito come tutte le altre competizioni della particolare situazione di allerta in cui viviamo a causa del Coronavirus e ha quindi ultimato le sue fasi finali a porte chiuse.

Peraltro situazione che si protrarrà ancora per tutta questa settimana dove i giocatori, in calendario in altre gare, potranno scendere in campo ma senza pubblico e con limitazioni nell’uso degli spogliatoi.

Tornando a noi, l’evento di Pavia ha fatto segnare il grande momento di forma di un atleta di casa. Stiamo parlando di Alessandro Cassiani che è riuscito a raggiungere la finale.

Jorge Jesus Najera premia il finalista Alessandro Cassiani

Per Ale, un percorso che lo ha visto eliminare “pronti via” la TDS numero 2 Edoardo Gallo (2.5) 6/2 6/3, per poi affrontare il derby contro Alessandro Valletta (2.6) vinto 0/6 6/3 6/2. Poi in semifinale Alessandro ha trovato e battuto agevolmente 6/2 6/1 la giovane promessa milanese, l’under 16 Andrea Giammario (2.6).

Altri match di particolare rilievo sono stati i quarti di finale tra Simone Nascardi e Della Cagnoletta, vinto da Simone 4/6 6/4 6/0 e il match tra il fratello maggiore di Alessandro, Marco Cassiani, che contro Giammario ha ceduto di misura 6/4 7/5. Da segnalare anche due “supermatch” per Gianluca Fraccari (3.3) che, proveniente dal tabellone dei terza, ha prima battuto 2/6 6/1 6/4 Luca Bergonzi (2.8) per poi cedere da Valletta 6/1 4/6 6/4.

Nella finale, come detto in precedenza, Matteo Magri è giunto grazie alle vittorie su Davide Cortimiglia (6/2 6/4), Giovanni Battista Olivero (6/3 6/0) ed in semifinale sul pavese del T.C. Simone Nascardi (2.5) 6/3 6/2.

Finale purtroppo andata via troppo liscia per Magri che con il punteggio di 6/1 6/3 ha alzato il trofeo della Motonautica consegnato dalle mani del giudice arbitro Antonio Gianfreda e dal direttore di gara Jorge Jesus Najera a cui vanno il plauso per i “salti mortali” fatti per portare a termine la manifestazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.