Finali da Challenger all’Open di Voghera

Renzi Ceramiche: piastrelle, pavimenti e rivestimenti a Piacenza Renzi Ceramiche opera anche a Pavia e provincia per la fornitura di piastelle e pavimenti

Un titolo volutamente altisonante per sottolineare la qualità del torneo Open appena finito sui campi del Country Club Voghera. Giunto alla sua seconda edizione, già l’anno scorso faceva presagire la volontà di realizzare un torneo fuori dagli schemi e così è stato. A partecipare una schiera di giocatori professionisti con alte classifiche sia ATP che WTA.

Nel torneo maschile 89 i partecipanti con un taglio voluto ai 4.2 che si sono dati battaglia su quattro tabelloni.

Il vincitore è stato il giocatore della Motonautica Pavia Riccardo Bonadio, che in un momento di grande forma, ricordiamo la recente finale al Challenger di Trieste, non ha deluso le aspettative. Ripercorriamo il percorso al successo. Riccardo ha esordito contro il 2.3 Antonio Campo vincendo 6/4 3/0 rit. Poi nei quarti l’attesissimo incontro con il 18 dell’Oltrepò Tennis Academy che ben conosce i campi del Country dove è nato tennisticamente quando ancora si chiamava TC: stiamo parlando di Massimo Brambati. Riccardo in un primo set dominato 6/0 ha però dovuto ricredersi nel secondo quando Massimo trovato il ritmo ha finalmente scalfito la sua corazza, e sul 5 pari in tanti hanno pensato al capovolgimento di situazione. Poi però l’esperienza ha avuto la meglio e Bonadio ha chiuso 7/5 il secondo set. Arriviamo così alla semifinale. Qui un altro giovane professionista Giovanni Fonio (553 ATP) ha ceduto a Riccardo per 6/2 6/2. Che partita e che qualità!!! Il punteggio come spesso accade non descrive il match, ma vi assicuriamo che vedere l’intensità e il confronto tra i due rovesci ad una mano, stilisticamente simili ma diversi, è stato uno spettacolo emozionante.

Dall’altra parte del tabellone due altri BIG: Erik Crepaldi, 2.2 604 ATP ma già 282, e Pietro Rondoni, 619 ATP con best ranking 354 ATP. Match vinto 6/1 6/4 e abbastanza dominato da Rondoni se non fosse per la grinta di Erik che nel secondo stava per riagganciare l’avversario.

E finale sia. Riccardo Bonadio vs Pietro Rondoni. Un match in cui sulla carta Riccardo era favorito ma vista l’ottima semi di Rondoni non scontato. Eppure Bonadio anche qui fa viaggiare talmente bene la palla andando a vincere 6/1 6/1. Semplicemente troppo forte!

Riccardo Bonadio

Non limitandoci a parlare solo delle fasi finali il torneo ha avuto tantissimi bei match e la soddisfazione di avere nel tabellone finale diversi pavesi come: Simone Camposeo, Michele Della Cagnoletta, Federico Chiesa, Alessandro Valletta, Marco Debiaggi, Riccardo Gallinella, Francesco Russo, Alessandro Cassiani, Federico Valle, Lorenzo Brembilla, Andrea Rodolfo Masera, Tommaso Cerchi, Matteo Dallera, Daniel Dappino, Nicolò Angeleri, Riccardo Centanni, Marco Cassiani, Davide Dadda.

Con grande piacere molti, anzi diremo la maggior parte, dei sopracitati ragazzi erano presenti alle finali, segno di un interesse molto grande per l’evento.

Nel singolare femminile vittoria per la 23enne russa Maria Marfutina che nella classifica mondiale è già stata numero 354 ed ora 619. Il suo percorso l’ha vista battere la 2.5 Vittoria Baccino 6/1 6/0, poi il semifinale l’esperta 2.2 Giulia Gabba 6/0 7/5 ed in finale la 2.2 Anastasia Piangerelli 6/1 6/1. Punteggi netti da cui si evince la chiara superiorità di una giocatrice che, ancora giovane, ha sicuramente voglia e tempo per ritoccare al meglio il suo best ranking.

Maria Marfutina

Alle premiazioni una bellissima introduzione presidente del CC Voghera Patrizia Rana ha ringraziato l’organizzazione guidata dal giudice arbitro Alberto Calzaferri, sempre disponibile e presente a bordo campo per far rispettare i dettami della FIT e le regole sanitarie di questo particolare periodo. Un plauso alla proverbiale gentilezza e premura di Stefano Montalba nonchè l’operato sui campi di Pietro e alla disponibilità ad arbitrare sulla sedia di Nicolò Acciaioli. Bravissimi e volenterosi i ragazzi della scuola tennis che tiravano i campi ad ogni set.

Un torneo veramente bello e un arrivederci alla prossima edizione!

COMMENTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.