Doppio pareggio in A1 e A2 … con un prossimo weekend pieno di emozioni

Il Selva in trasferta all'Eur
Questo articolo è presentato da:

Domenica di pareggi per le due squadre pavesi in campo nella Serie A1 e A2.

Serie A1: Selva Alta – TC Parioli

Direttamente da Selva il racconto…

Un pomeriggio da fine estate ci accoglie nella Capitale ed un doveroso omaggio alla cucina locale (pasta alla gricia, una tra le tante prelibatezze…) mette subito in discesa il week end! 

Siamo al Tc Parioli di Roma per confermare il nostro status di favoriti del girone e misurare le nostre legittime ambizioni contro la rivale diretta al primo posto: nessuna novità di formazione da entrambe le parti e via ai primi singolari all’aperto nella splendida cornice verde di uno tra i circoli più rinomati dell’eccellenza italica, fama ben spesa.

Roberto Marcora (n. 191 Atp) scende in campo ampiamente da favorito contro Fago Matteo (2.1) ma la settimana di inattività, causa problemi alla schiena, e l’adattamento ai campi in terra outdoor rendono problematica la prima parte di match che vede Bobby sconfitto inaspettatamente nel primo set per 64: la reazione del nostro portacolori non si fa attendere ma, sul parziale di 41 per Roberto nel secondo parziale, il gioco del bustocco s’inceppa di nuovo e, spalle al muro, deve affrontare due match ball contro sul 54 e servizio per Fago. Sangue freddo, esperienza e maggior caratura tecnica vanno in soccorso del nostro che ribalta il set per 75 e conduce con margine anche il set finale, stringendo la mano dopo una partita non giocata al meglio e sofferta conclusa con il punteggio di 63.

Nel campo attiguo il nostro Alessandro Bega (n. 402 Atp) scende in campo contro l’emergente figlio d’arte Flavio Cobolli (2.3), classe 2002, e sperimenta da principio il tennis aggressivo brillante e solido del romano: nella prima frazione persa 63 ‘Beghino’ non riesce ad opporsi alla maggiore intraprendenza e freschezza ma l’inizio del secondo offre al milanese subito una chance per mettere pressione al giovane avversario. Ma la giornata non eccelsa di Alessandro incide sul rendimento ed il punteggio si fa pesante anche nel secondo: 51 per Cobolli. A questo punto gira il match e la rimonta sembra servita quando il romano concede palla break per l’aggancio sul 5-5, dopo aver perso sicurezza nel gioco e fiducia di poter concludere in fretta anche il secondo set: Bega sembra in corsia di sorpasso ma un colpo d’ala di Cobolli autore di un paio di ‘numeri’ al foto-finish condanna il nostro giocatore alla sconfitta per 64, ed il parziale di giornata recita 1-1 dopo la prima tornata di singoli.

A questo punto scende in campo Simone Camposeo (2.4), al debutto in stagione al posto di Davide Dadda (2.4) ai box per un affaticamento alla coscia: dall’altra parte della rete il romano del vivaio pariolino Francesco Bessire (2.4). Purtroppo per il nostro giocatore l’avversario si rivela da subito più forte e marca la partita con un tennis più aggressivo e intraprendente da fondo: l’incontro si chiude senza storia in un’ora di gioco (62 61).

Nel campo centrale, nel frattempo, prende forma la sfida di giornata che vede anteposto il nostro Filippo Baldi (n. 212 Atp), deciso a vendicare il precedente negativo di 4 anni fa sempre in gara squadre nello stesso circolo, ad Ante Pavic (2.1, best ranking Atp n. 132 nel 2014) attualmente professionista in doppio (n. 109 Atp): il vigevanese da subito s’impadronisce del match e fa pesare la differenza di cilindrata del suo tennis, chiudendo con un doppio 63 in poco più di un’ora di gioco. Davvero impressionante la dimostrazione di superiorità di Filippo che concede le briciole ad un avversario fisicamente monumentale (non per nulla soprannominato dai suoi tifosi ‘Giga’, sic!) dotato di un ottimo servizio e di un’eccellente presenza a rete. 

Sul punteggio di 2-2 i doppi diventano decisivi ed i nostri avversari nelle prime due giornate li hanno vinti tutti! Roberto Marcora, non al meglio, preferisce lasciare il campo alla vecchia conoscenza Jaroslav ‘Pospo’ Pospisil (2.2) che, insieme a Filippo, ci ha regalato il doppio decisivo vinto nello spareggio per tornare in Serie A1 giocato nell’estate 2018 contro Torre del Greco (Na). Proprio su questa coppia abbiamo puntato per strappare il punto necessario ad uscire imbattuti dal campo dei nostri rivali capitolini: l’abbinamento con la coppia avversaria Fago/Cobolli è stato favorevole e i nostri non si son fatti sfuggire l’occasione cogliendo la preziosa vittoria al termine del doppio, condotto sempre al comando, per 64 63. La solidità da fondo di ‘Pospo’ e la brillantezza a tutto campo di Filippo, vero specialista del doppio, hanno fatto la differenza su un ottimo doppio avversario.

Sull’altro campo Bega/Camposeo nulla possono contro l’affiatata coppia Pavic/Bessire che si impone per 62 62, siglando il pareggio di giornata 3-3.

I discorsi di primato sono rimandati di qualche settimana quando ospiteremo il 17 novembre pv in casa il Tc Parioli ed il confronto diretto sancirà la classifica del girone: nel frattempo noi saremo in trasferta a Bologna venerdì 1 novembre e domenica 3 pv in casa contro Trento.

L’obiettivo, oltre alla vittoria nei due incontri, sarà non lasciare preziosi punti per strada in maniera tale, in caso di classifica pari, da prevalere, per numero di partite vinte, comunque sui romani: Vi attendiamo in casa domenica numerosi e rumorosi ma non mancate di seguirci ‘live’ venerdì nella trasferta in terra felsinea, se proprio non potete accompagnarci in trasferta 🙂 …..

PAVIC ANTE – BALDI FILIPPO 63 63
FAGO MATTEO – MARCORA ROBERTO 46 75 63
COBOLLI FLAVIO – BEGA ALESSANDRO 63 64
BESSIRE FRANCESCO – CAMPOSEO SIMONE 62 61
COBOLLI/FAGO – BALDI/POSPISIL 64 63
BESSIRE/PAVIC – CAMPOSEO/BEGA 62 62


 

Serie A2: Motonautica – EUR Sporting Club

La squadra della Motonautica schierata prima degli incontri

A Pavia, in casa, la serie A2 della Motonautica affrontava un altra squadra romana, l’EUR Sporting Club. Ad iniziare il ceco Jan Satral, degno successore di Jan Hernych, che regolava il 2.3 Federico Campana per 6/1 6/2. Nell’altro campo, in PlayIt, Alberto Comasco incappava in una giornata in cui la sua epica grinta era smorzata da troppi errori e contro il giovane under 16 Niccolò Ciavarella (2.4) cedeva 6/3 6/4. Poi in campo scendeva Riccardo Bonadio che di fronte all’under 18 Giulio Zeppieri, numero 396 ATP, doveva sfoderare tutte le sue carte per vincere 4/6 6/4 6/4. Ultimo singolare in campo vedeva Rodolfo Craviotto (2.7) cedere 6/0 6/3 contro il 2.4 Giulio Di Meo. In perfetta parità, i doppi andavano infine come da copione, con le rispettive formazioni forti contro le più deboli degli avversari sancendo la parità finale: Bonadio/Satral 6/4 6/0 su Campana/Minighini e Zeppieri/Mi Meo 6/0 6/1 su Craviotto/Chiesa.


 

Parecchia “carne al fuoco” nel prossimo week-end lungo in cui, viste le festività, gli impegni raddoppiano. Venerdì 1 novembre sia la Motonautica che il Selva giocheranno in trasferta contro rispettivamente TC Schio e CT Bologna. Domenica 3 novembre entrambe le squadre saranno in casa. Il Selva affronterà l’ATA Trentino mentre la Motonautica il TC Palermo 2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.