Corrias e Barberini a segno nel primo torneo del 2021

Premiazioni del singolare femminile. Da sinistra a destra: il giudice arbitro Roberto Taurino, la vincitrice Giulia Barberino, il presidente Eugenio Ventura, la finalista Elena Rutigliano.
Questo articolo è presentato da

Renzi Ceramiche: piastrelle, pavimenti e rivestimenti a Piacenza Renzi Ceramiche opera anche a Pavia e provincia per la fornitura di piastelle e pavimenti

Luigi Corrias e Giulia Barberini sono vincitori del primo torneo della stagione 2021 che si è svoto sui campi di Ferrera Erbognone dell’Oasi di Fuori Milano. Una delle poche manifestazioni agonistiche di tennis autorizzate in Lombardia (complessivamente solo tre) in quest’avvio di 2021 in ottemperanza a quanto previsto dagli ultimi Dpcm.

133 i partecipanti che hanno dato vita al torneo limitato 2.4 nelle competizioni maschile e femminile.

Da notare come, di tale numero, 63 erano giocatori under, quindi circa la metà. Una cifra che Eugenio Ventura, patron della manifestazione, ha voluto sottolineare e ne ha tratto un condivisibile pensiero: le limitazioni imposte dal Coni ai tornei Open a montepremi non fermano di certo gli under che pur di giocare si confrontano anche con gli adulti.

E il dato è ancor più interessante se si va a vedere come alle fasi finali si sono trovati proprio giocatori non ancora maggiorenni.

Nel singolare maschile la vittoria è andata al giocatore tesserato per il Tennis Club Sale Luigi Corrias, classificato 2.5, che in finale ha trovato e battuto Yosvani Maturell Avila (2.5, del Tennis e Sports Open di Sovico) con il punteggio di 6/3 6/4.

Curiosissimo il caso del match nei quarti tra i due fratelli gemelli Maturell Avila, due gocce d’acqua, entrambi giocatori di tennis classificati 2.5 e che il cui nome differisce solo di una lettera: uno Yosvani, l’altro Yosmani. Una impresa riconoscerli!

Protagonisti di un ottimo torneo anche gli under della Golarsa Tennis Academy Luca Bergonzi (2.7) e Leonardo Giuberti (2.6) che sono giunti in semifinale. Nella prima partita, vittoria del tennista cubano Yosvani che ha superato Luca Bergonzi per 6-1, 5-7, 10-7. Nella seconda semifinale Luigi Corrias ha regolato in due set Leonardo Giuberti con il punteggio di 7-5, 6-3.

Tra i giocatori degni di menzione i qualificati al tabellone finale: Claudio Casarini, 4.3 rivelazione del torneo, che ha ceduto da Bergonzi solo 10 8 al supertiebreak, Cesare Carpano (3.2), Luca Locchnini (3.1), Achille Ciocca (3.1), Mirko Frà (3.3), G.B. Olivero (3.1) capace di battere due seconda di seguito, Alessandro Bossi (3.2), Francesco Mazzoni (3.2), ed infine Luca Tacchella (3.1) che continua i suoi progressi contro i seconda battendo un 2.8 e un 2.7.

Nel singolare femminile Giulia Barberini, giocatrice classificata 2.6 della Coopesaro, è stata la vincitrice del torneo Open femminile.

In finale la Barberini ha sconfitto con il punteggio di 6-4, 7-5 Elena Rutigliano (2.6, Sporting club Milano3) dopo aver battuto in precedenza in semifinale la testa di serie numero 1, Martina Zara (Sporting club Sassuolo) per 6-0, 6-7, 10-7. A sua volta la Rutigliano in semifinale aveva estromesso dal torneo la “numero due” del tabellone, Sofia Maffeis (2.5) per 6-2, 6-1.

Grande plauso al circolo L’Oasi di Fuori Milano per aver, nelle fasi finali del torneo, messo in campo i giudici di sedia. Unico neo che normalmente non citiamo, ma speriamo possa essere da monito per le prossime partite: troppe polemiche dei giocatori con gli stessi giudici.

Prossimo appuntamento al circolo di Ferrera forse già a febbraio. E’ stato infatti richiesto un torneo dal 6 al 21 con la stessa formula.

COMMENTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.