TPRA: occhio al risparmio per i circoli !!! Intanto successo al T.C. Belgioioso

Nella foto da sinistra: il vincitore Daniele Maggi, Marco Colla, il finalista Matteo Massari.
Questo articolo è presentato da:

Tutti noi conosciamo il circuito TPRA. La pubblicità fatta dalla FIT è martellante. Ma quanti di voi ci hanno già giocato? Nelle provincie limitrofe sembra che il circuito abbia preso decisamente più piede, ma da noi attualmente sono stati giocati solo 4 tornei. L’ultimo, appena finito, si è svolto al Tennis Club Belgioioso in cui il 4.6 milanese Daniele Maggi ha battuto in finale il beniamino di casa Matteo Massari per 4/0 5/4. I 16 giocatori in campo, oltre a dare spettacolo ed essersi divertiti, hanno fatto si che il torneo raggiungesse anche un secondo obiettivo, molto importante per il circolo, che forse non tutti sanno.

Ma andiamo con ordine e vediamo come nasce il TPRA. Un giorno qualcuno immagina un sistema di classifiche da dedicare esclusivamente al mondo amatoriale e assieme ad un gruppo di amici inizia la nascita di TPRA. Pian piano il tutto si trasforma in un piccolo sogno: diventare il sistema di classifiche di tutti i tennisti amatoriali. Poi al Convegno Nazionale UISP, davanti ad una platea di oltre 200 tecnici, viene presentata la piattaforma TPRA come partner ufficiale per sviluppare e diffondere il loro sistema di classifiche. La cosa funziona! E tanti iniziano a interessarsi.

Poi la FIT capisce l’entità del movimento e il pericolo che corre e con un astuta mossa si riprende il tennis amatoriale. Il TPRA viene acquistato dalla FIT. Nonostante tutto, per quasi tre anni i tornei TPRA hanno preso piede in poche realtà, nessuno vuole giocarli perché percepiti dagli agonisti come una sorta di circuito inferiore, preferendo quindi i tornei ufficiali.

Poi alla FIT nasce spontanea la domanda: come facciamo a “convincere” tutti i 3247 circoli affiliati ad utilizzare il TPRA e quindi “catalogare” tutti i giocatori, anche gli amatori?

La risposta arriva con l’idea di raddoppiare le tasse a tutti i circoli affiliati per l’approvazione dei tornei, ma “concedere” nello stesso momento lo sconto del 50% ai quei circoli che faranno almeno un torneo TPRA con minimo 16 iscritti!!!

Dal 1° gennaio 2018, infatti, raddoppiano le tasse di approvazione per i tornei come si legge nell’asterisco durante la compilazione della richiesta dei tornei “*La tassa è ridotta del 50% per gli Affiliati che organizzano nel 2018 uno o più tornei FIT/TPRA con almeno 16 iscritti totali“.

Circoli! Se non lo sapevate ecco svelato un trucco!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.