Dadda e Rutigliano: che grandi finali all’Oasi di Fuori Milano!

Nella foto: al centro i due finalisti Dadda e Nava, ai lati il G.A. Calzaferri Alberto e l'Arbitro di sedia Taurino Roberto.
Questo articolo è presentato da:

Davide Dadda, 2.7 lomellino,  vince a sorpresa il torneo maschile Open dell’Oasi di Fuori Milano terminato domenica scorsa. Con la vittoria Davide, che ormai da una anno sta collaborando come istruttore nella scuola tennis del circolo, ha fatto sicuramente da promotore del tennis accendendo gli animi dei suoi allievi che lo hanno seguito durante tutto il torneo. La finale, molto combattuta, lo ha visto opposto a Leonardo Nava. Nel primo set Davide si è imposto solo al tie-break mentre il secondo se lo è aggiudicato per 6/4. Dadda per raggiungere questo traguardo ha dovuto affrontate due 2.6 e un 2.5. Ha superato infatti Davide Colla (2.6), Luca Damelio (2.5) e in finale Leonadro Nava (2.6). Un percorso quindi di tutto rispetto. 77 gli iscritti nel maschile, di cui ben 28 seconda categoria, con un taglio di oltre 25 giocatori per attenersi al regolamento.

Nel torneo open femminile vittoria per la milanese Elena Rutigliano (2.4), attualmente istruttrice di tennis ma con un passato nel circuito WTA, che ha incontrato in finale la under 18 Francesca Tuninetto (2.6) in forte crescita. Elena si è imposta in una finale molto bella, sia a livello tecnico che emozionale, sfoderando la sua maggiore esperienza e imponendosi 6/3 6/4. Anche qui, 16 le seconda categoria in campo che hanno segnato una netta crescita di qualità per la manifestazione.

Da sottolineare inoltre il battesimo in campo da giudice arbitro di Alberto Calzaferri che, molto preciso e attento, ha portato a termine egregiamente il suo lavoro. Cicca del torneo l’arbitro di sedia Roberto Taurino che ha svolto il suo ruolo durante le due finali. Soddisfazione anche per il patron Eugenio Ventura che al momento è alle prese anche con le ultime sistemazioni dei campi all’aperto della limitrofa Sannazzaro per la stagione estiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.