Alla Canottieri Ticino 4 settimane di tennis agonistico: intanto nel femminile si impone la piacentina Marianna Leo

Il direttore sportivo della Canottieri Ticino Paolo Savio premia la vincitrice Leo (a detra) e la finalista Fiorani (a sinistra).
Questo articolo è presentato da:

Tanto, tanto tennis alla Canottieri Ticino che, terminato domenica scorsa il torneo di singolare femminile dedicato alla terza categoria, ha fatto subito partire il limitato 2.6 di singolare maschile, ora in corso.

Torniamo comunque subito alla cronaca del femminile, dove la compagine piacentina ha sbaragliato tutte le avversarie con Marianna Leo, 3.3 del Borgotrebbia, che si è imposta in finale 6/3 7/6, in un match lottatissimo, contro la giovanissima Allegra Fiorani, 3.4 della Nino Bixio. La Leo è stata artefice in semifinale della sconfitta di Arianna Diani in un match sempre sul filo di lana, ceduto dalla pavese solo 7/6 4/6 6/4.

Per Arianna, di classifica 3.4, è stato comunque un eccellente torneo che l’ha vista battere la 3.4 Etiosa 2/6 6/4 6/0 e la 3.3 Banfi 7/6 6/4. E i punteggi la dicono lunga su come la Diani abbia sempre lottato.

Dall’altra parte del tabellone un eccellente Fiorani ha battuto nel suo percorso alla finale diverse ottime giocatrici tra cui in semifinale anche la TDS numero uno, altra piacentina, Carlotta Querin per 4/6 6/3 1/0 e ritiro.

Tracciando un bilancio del torneo, delle 34 atlete iscritte, molte hanno fatto vedere un bagaglio tecnico di tutto rispetto, tra cui ci saranno sicuramente diverse giocatrici che faranno presto il salto di qualità in seconda categoria.

A tirare le redini del torneo il giudice arbitro Marco Bisi che assieme al direttore sportivo della Canottieri Ticino Paolo Savio si sono congratulati alle premiazioni con i finalisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.